Ornella De Bellis

Di norma, affinché si realizzino le condizioni per il passaggio in sofferenza del credito derivante da un affidamento (prestito in conto corrente) non coperto e per la successiva segnalazione in Centrale rischi è necessario che la banca chiuda, prima della segnalazione, unilateralmente, il conto corrente e proceda ad inviare al cliente una raccomandata AR chiedendo il rimborso dell’importo a debito, con l’esplicito preavviso che, in mancanza, provvederà alla segnalazione del credito in sofferenza alla Centrale Rischi di Banca d’Italia o ad altre centrali rischi private a cui aderisce.

Per il resto le spese di tenuta del conto corrente variano da banca a banca e in rapporto al profilo di operatività assegnato al cliente.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca