Gennaro Andele

Da oggi, 15 luglio 2019, purtroppo, arrivano le conferme tanto temute a proposito di specifiche rimodulazioni Vodafone diventate ufficialmente operative in Italia.

Da questo lunedì, infatti, non si potrà più tornare indietro con rincari che sfioreranno la soglia dei 2 euro per alcune tra le offerte più diffuse in Italia.

Proviamo dunque a capire quali sono i piani coinvolti nelle rimodulazioni Vodafone del 15 luglio, specificando non solo le tariffe che dovranno fronteggiare i rincari in questione, ma anche le specifiche attivazioni che fungeranno da discriminante in questo particolare contesto.

In particolare, le rimodulazioni Vodafone di metà luglio, con aumenti di 1,98 euro al mese colpiranno coloro che hanno sottoscritto le note Vodafone Special Minuti 50 Giga, qualora i singoli contratti siano stati stipulati ed attivati prima del 1 novembre 2018, senza dimenticare Vodafone Special 1000 4GB e Vodafone Special 1000 10GB.

Gli utenti interessati stanno ricevendo un SMS apposito che conferma il tutto.

Facendo un rapido calcolo, emerge che le rimodulazioni Vodafone in questione comportano rincari pari a 23,76 euro ogni anno.

Fate dunque le vostre valutazioni prima di recedere o continuare con la compagnia telefonica in questione.

Informatevi, inoltre, presso i singoli store autorizzati per comprendere se ci siano ancora le condizioni per recedere senza pagare eventuali penali previste nel vostro contratto.

Con il termine ormai scaduto sui rincari portati oggi alla vostra attenzione, non è detto che abbiate ancora diritto a procedere in questa direzione a costo zero.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.