Annapaola Ferri

Con coniuge superstite e tre figli, la ripartizione testamentaria della massa ereditaria prevede, per legge, 1/4 riservato al coniuge superstite, 1/6 riservato a ciascuno dei figli, mentre un quarto dei beni è disponibile al de cuius, che può disporne come meglio crede.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.