Annapaola Ferri

In seguito alla vostra risposta non ho idee molto chiarissime, ho capito che vendendo l’auto ad un familiare non commetto nessun reato fraudolento, ora lo so che non è possibile avere una risposta chiara perché come avete spiegato voi la legge ha sfumature di grigio, per me questa auto è un peso e voglio solo vendere non per intascare il corrispettivo ma girare il ricavato direttamente al fisco, mi consigliate di andare a parlare con un operatore dell’agenzia delle entrate di persona o mi consigliate di vendere tanto male che vada possono solo fare una revoca di vendita nonostante gli abbia girato quei soldi?

Figuriamoci, andare a parlare con un operatore dell’Agenzia delle Entrate Riscossione: per chiedergli cosa? Ma se vuole vendere il veicolo per girare il ricavato al fisco non c’è alcun problema. Una volta che è in grado di dimostrare che ha rigirato al fisco il ricavato della vendita, nessuno potrà mai obiettare nulla. Infatti, l’articolo 2901 del codice civile stabilisce che non è soggetto a revoca l’adempimento di un debito scaduto.

Nella speranza che le sue idee si siano schiarite …

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.