Annapaola Ferri

Il conto corrente √® il contratto col quale le parti si obbligano ad annotare i crediti derivanti da reciproche rimesse, considerandoli inesigibili e indisponibili fino alla sua chiusura (articolo 1823 del codice civile): il fido in rosso non ripianato dopo la chiusura del conto, giustifica, pertanto, la segnalazione nella CRIF, intervenuta dopo sei anni dal momento in cui il correntista aveva utilizzato l’affidamento.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.