Patrizio Oliva

Torna sul tema della normativa per i bagagli varata lo scorso mese di novembre la compagnia Wizz Air, difendendo ancora una volta a spada tratta i cambiamenti effettuati, sui cui pende ancora la multa dell’Antitrust, sospesa dal Tar in attesa di un nuovo pronunciamento.

Il manager della compagnia spiega che negli ultimi 8 mesi i ritardi legati appunto alla questione dei bagagli sono sensibilmente calati e che hanno avuto feedback più che positivi dai clienti in merito a una policy trasparente ed equa per tutti.

Il nuovo servizio era diventato attivo in contemporanea con quello di Ryanair e aveva attirato le ire delle associazioni dei consumatori, le quali appunto si erano rivolte all’Antitrust.

Ma dalla compagnia avvertono che non torneranno indietro, anche perché il suo successo è provato dal fatto che altre compagnie hanno copiato la loro policy bagagli.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.