Carla Benvenuto

Ha inteso benissimo: ma stia tranquillo, si tratta di aspetti procedurali che conosce benissimo anche il creditore il quale anzichè sbattersi per pignorarle il conto corrente tutti i mesi, procederà pignorandole una tantum la busta paga presso il datore di lavoro per un quinto.

Se ci fossero altri creditori insoddisfatti, questi, di tanto in tanto, pizzicheranno il conto corrente del debitore inadempiente per pignorare il saldo dei risparmi eventualmente accumulati oltre il triplo dell’importo corrispondente al massimo dell’assegno sociale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.