Simone di Saintjust

Deve documentare con foto il fatto asserito, ovvero che i postini lasciano i plichi nell’androne condominiale, e poi presentare una denuncia all’Autorità Giudiziaria presso il più vicino posto di Polizia di Stato o dell’Arma dei Carabinieri.

In alternativa, se trova altri condomini disposti a sottoscrivere la denuncia, può anche evitare di documentare quanto asserito nell’atto.

Con il servizio Fermoposta di Poste Italiane potrebbe ricevere la normale corrispondenza presso l’Ufficio postale: ma il servizio non comprende il deposito del plico laddove è necessaria la firma di ricevimento (atti inviati con raccomandata AR) e, comunque, con la liberalizzazione dei servizi postali (ulteriore complicazione per i cittadini) occorrerebbe locare una casella di posta presso ogni concessionario.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.