Loredana Pavolini

Per evitare di pagare la sanzione per ritardato pagamento deve dimostrare all’ente creditore (INPS) che l’avviso di addebito (relativo alla accertata debenza di 1200 euro) non le è stato mai notificato. Per fare questo deve recarsi all’INPS e chiedere, con accesso agli atti, il rilascio di copia della relata di notifica relativa all’avviso.

Qualora emergesse un incontestabile vizio di notifica, potrà procedere con ricorso amministrativo in autotutela presso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale finalizzato allo sgravio parziale delle sanzioni civili applicate nonché dell’aggio di riscossione dovuto al concessionario.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.