Loredana Pavolini

E’ l’unica cosa che può fare per evitare di accettare tacitamente l’eredità e vedersi così accollati i debiti INPS di suo padre: va comunque segnalato che, entro cinque anni dalla data in cui sono state disposte le donazioni dal defunto debitore, l’INPS potrebbe agire con azione revocatoria ex articolo 2901 del codice civile.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.