Paolo Rastelli

Se proprio vuole approfondire la questione, deve recarsi presso la sede territoriale di Agenzia delle Entrate Riscossione per chiedere, com’è suo diritto, copia della ricevuta di avvenuta notifica della cartella esattoriale collegata al verbale di multa a cui non ha ottemperato.

Infatti, spesso, nell’estratto conto online (estratto di ruolo), non sono correttamente riportati i dati di notifica dell’atto e bisogna anche considerare che la notifica di una cartella esattoriale può essere perfezionata per compiuta giacenza presso l’ufficio postale (o l’albo pretorio comunale) in occasione di una temporanea assenza del destinatario nella fase di consegna del plico.

Insomma, anche se lei asserisce che la cartella esattoriale non le sia stata mai notificata, può essere vero il contrario.

Una volta accertato che la cartella esattoriale non è stata notificata, oppure è stata emessa fuori termine (dopo i cinque anni decorrenti dal 60.mo giorno successivo alla notifica del verbale di multa) potrà – qualora le venisse notificato l’avvio di un atto esecutivo (pignoramento stipendio, pensione, conto corrente) o cautelare (fermo amministrativo, ipoteca) correlato al mancato pagamento della cartella esattoriale di cui si discute – agevolmente presentare un ricorso in autotutela per chiedere, ed ottenere, l’annullamento del carico debitorio.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.