Giuseppe Pennuto

In linea generale, dal momento in cui si circola con il proprio veicolo sulle strade pubbliche è bene ricordarsi di portare al proprio seguito il documento che certifica lo stato di assicurazione del mezzo.

Si tratta di un obbligo imposto dal Codice della Strada (articolo 180 comma 1), che in caso di violazione porta all’applicazione da parte delle Forze dell’Ordine di una sanzione amministrativa compresa tra i 41 e i 168 euro (per i soli ciclomotori si va dai 25 ai 99 euro).

Tuttavia, una circolare del Ministero dell’Interno del 2016 viene in soccorso di chi dimentica a casa il documento cartaceo: il certificato potrà infatti essere esibito agli agenti in formato digitale sullo smartphone o tramite stampa dello stesso formato online.

Ricordiamo invece che chi viaggia con il proprio veicolo senza essere assicurato rischia una sanzione molto più pesante, che varia da un minimo di 849 euro ad un massimo di 3.396 euro (oltre al sequestro del mezzo finalizzato alla confisca).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.