Ornella De Bellis
Devono passare tre anni dalla data in cui avrebbe dovuto essere pagata l’ultima rata prevista dal piano di ammortamento del mutuo: e, comunque, non più di cinque anni dalla data di prima segnalazione dell’inadempimento (anche relativo a ritardi nel pagamento delle rate.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.