Ornella De Bellis

Prima di entrare nel panico dovrebbe capire che fine ha fatto il risarcimento finalizzato a coprire il mancato rimborso del prestito al verificarsi del licenziamento del debitore per cause a lui non imputabili e, soprattutto, le motivazioni per cui le viene ingiunto il pagamento dei diecimila euro, sempre ammesso che sia imputabile al prestito concesso nel 2005 e non rimborsato.

Forse le converrebbe rivolgersi ad un avvocato, ma in fretta, perchè ha solo 40 giorni, dalla notifica del decreto ingiuntivo, per proporre una eventuale opposizione qualora sussistessero motivi validi.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.