Ornella De Bellis

La legge 409/2001, all’articolo 1 bis, comma 1, stabilì, per i tabaccai e gli altri rivenditori autorizzati alla vendita al pubblico dei valori bollati, la possibilità di restituire al loro punto di approvvigionamento i valori (compresi i foglietti cambiari) privi dell’indicazione in euro.

Il periodo nel quale si poté effettuare tale restituzione fu compreso tra il 1° gennaio ed il 28 febbraio 2002. Entro tale data i soggetti autorizzati alla vendita al pubblico ottennero la contestuale sostituzione con valori bollati il cui importo era espresso anche in euro e l’ammontare complessivo corrispondeva al totale di quanto riconsegnato.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.