Genny Manfredi

Per uscire dal nucleo familiare dei genitori – e avere chance di accedere al reddito di cittadinanza – può andare in affitto, ma non è proprio necessario cambiare anche il Comune di residenza.

Più semplicemente, potrebbe trasferirsi da un’amica (purchè non sia parente o affine): ad esempio, potrebbe chiedere la residenza, in qualità di ospite (ospitalità temporanea, in seguito ad insanabile dissidio con i suoi genitori, sempre per continuare con l’esempio) presso la vicina dell’appartamento con la porta d’ingresso accanto a quella della casa in cui attualmente vive.

Pur convivendo con altri, in questo modo, avrà uno stato di famiglia a parte e, dunque, un nucleo familiare formato da una sola persona, lei stessa. E’ evidente, tuttavia, che con questa soluzione non potrebbe aspirare al contributo per il canone di locazione previsto dal reddito di cittadinanza (a meno che la vicina di casa non pretenda, con contratto registrato presso Agenzia delle Entrate, un canone di locazione mensile per ospitarla in casa).


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.