Annapaola Ferri

A sua cognata, coniuge del defunto, andranno i 2/3 dell’eredità lasciata dal marito: un quarto andrà diviso fra i genitori del de cuius e un dodicesimo potrà essere ripartito fra fratelli e sorelle del defunto.

Alla morte dei suoi genitori, invece, alla vedova del figlio premorto, non toccherà un centesimo di quanto da loro lasciato: in pratica, la nuora è esclusa dalla successione dei suoceri.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.