Paolo Rastelli

Sono andato quindi all’inps chiedendo di fare istanza di annullamento della mia richiesta di anticipo Naspi: purtroppo mi è stato risposto che non potevo presentare simile istanza.

La motivazione del funzionario è stata semplicemente che non era previsto dall’Inps la possibilità di annullare la richiesta di anticipo Naspi, nel senso che una volta richiesto l’anticipo, non era più possibile tornare indietro.

Cosa posso fare? E’ correttà la risposta dell’inps che mi nega la possibilità di annullare la richiesta di anticipo? Posso fare qualche altra azione?

A questo punto non resta che rateizzare il debito e pagare le rate almeno fino a quando non viene accreditato l’anticipazione.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.