Ludmilla Karadzic

Non esiste un accordo di mutuo riconoscimento di un titolo esecutivo per la riscossione coattiva di un credito fra Italia e Canada.

Tuttavia, la banca canadese potrebbe affidare l’avvio di un’azione esecutiva finalizzata al recupero del credito non rimborsato ad uno studio legale operante in Italia, con conseguente richiesta al giudice di un decreto ingiuntivo.

Con il decreto ingiuntivo il creditore, delegato o cessionario, potrebbe ottenere l’espropriazione e la vendita all’asta dei beni detenuti dal debitore in Italia, fino al soddisfacimento del credito azionato, oppure mettere in atto azioni tipiche del recupero crediti, quali il pignoramento di stipendio, pensione o conto corrente del debitore.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.