Chiara Nicolai

Ci sembra di capire che lei sia coniugata: in questo caso moglie e marito non conviventi possono scegliere di comune accordo la residenza familiare e quindi, in base alla scelta (implicita) effettuata, la moglie può integrare, insieme al figlio, il nucleo familiare del marito, oppure il marito va ad integrare il nucleo familiare cui appartengono moglie e figlio.

Se abbiamo compreso bene, al suo nucleo familiare, in relazione all’accesso al beneficio del reddito di cittadinanza, non si applicano affatto le nuove regole (che riguardano genitori single non coniugati) ma le regole classiche che disciplinano, da sempre, la composizione del nucleo familiare fra coniugi non conviventi.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.