Ludmilla Karadzic
La Commissione Tributaria Provinciale da adire è innanzitutto quella territorialmente competente per l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate che ha emesso l’atto contestato, ufficio che può essere quello competente per il luogo di residenza anagrafica o fiscale del contribuente al momento in cui è stato effettuato l’accertamento d’ufficio per omissione della dichiarazione o della maggiore imposta rispetto a quella dichiarata.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.