Giorgio Valli

Il canone è dovuto una sola volta in relazione a tutti gli apparecchi detenuti dai componenti della stessa famiglia anagrafica (stesso stato di famiglia), indipendentemente dal numero di abitazioni in cui sono presenti apparecchi tv.

Per comunicare ad Agenzia delle Entrate (ADE) che che il canone di abbonamento alla televisione per uso privato non deve essere addebitato all’utenza elettrica intestata ad un soggetto in quanto già versato da un altro componente della famiglia anagrafica, bisogna compilare la dichiarazione sostitutiva qui linkata (in particolare il Quadro B) e presentarla ad Agenzia delle Entrate tramite applicazione web disponibile sul sito istituzionale di ADE, oppure in forma cartacea, mediante spedizione a mezzo del servizio postale al Sat – c.p.22 Torino – per plico raccomandato senza busta unitamente a copia di un valido documento di riconoscimento.

La dichiarazione presentata dal 1° luglio 2018 al 31 gennaio 2019 esonera dal pagamento per l’intero anno 2019; quella presentata dal 1° febbraio al 30 giugno 2019 esonera dal pagamento per il secondo semestre (luglio-dicembre 2019).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.