Genny Manfredi

Effettivamente la data di entrata in vigore della legge 26/2019 conversione del decreto 4/2019 è il 30 marzo 2019: pertanto sono fatte salve le richieste del Reddito di Cittadinanza presentate sulla base della disciplina vigente prima del 30 marzo 2019.

I benefici riconosciuti sulla base di tali richieste sono erogati per un periodo non superiore a sei mesi pur in assenza dell’eventuale ulteriore certificazione, documentazione o dichiarazione sul possesso dei requisiti, richiesta in forza delle disposizioni introdotte dalla legge di conversione del decreto 4/2019 ai fini dell’accesso al beneficio (genitore single di minore che forma nucleo familiare insieme al genitore naturale non convivente e verbale della polizia municipale che deve certificare la effettiva diversa residenza dei coniugi separatisi legalmente dopo il primo settembre 2018).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.