Ornella De Bellis
Il servizio Seguimi di Poste Italiane non può essere utilizzato, fra l’altro, per gli atti giudiziari o equiparati, nonché per le comunicazioni connesse alla notifica degli atti giudiziari e per gli atti tributari. Per atti equiparati vanno intese anche le comunicazioni inviate al destinatario con raccomandata AR, che richiedono una firma per ricevuta. Quindi, bisogna esaminare con attenzione se il servizio Seguimi di Poste Italiane possa effettivamente soddisfare le sue esigenze.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.