Paolo Rastelli

Per stare tranquillo deve recarsi, munito di delega, presso la sede a lei più vicina dell’Agenzia delle Entrate Riscossione e chiedere un estratto del conto corrente dei carichi debitori relativi a sua madre: nel prospetto informativo che le sarà consegnato troverà l’elenco completo delle cartelle esattoriali, degli avvisi di accertamento esecutivi e degli avvisi di addebito (INPS) e la data di affidamento al concessionario della riscossione per poter procedere alla definizione agevolata a saldo stralcio (possedendo il requisito di ISEE inferiore a 20 mila euro) o alla definizione agevolata tramite rottamazione ter.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.