Annapaola Ferri

Per approfondire l’argomento, e avere più chiarezza possibile, Le pongo cortesemente questo ulteriore quesito. Premesso che il monolocale è l’unico immobile di proprietà di mio fratello, nel caso in cui egli superasse i 120.000 euro di debiti con Ader, il monolocale verrebbe comunque pignorato anche se sullo stesso sussiste un diritto di usufrutto a mio nome con durata fino alla mia morte?

Nel caso, come nella fattispecie, in cui venga ipotecata e venduta all’asta soltanto la nuda proprietà dell’immobile (che passa dunque dal proprietario/debitore originario a colui che si aggiudica la casa all’asta), il diritto usufrutto rimarrà in capo all’usufruttuario, per tutta la sua durata.

L’usufrutto, dunque, non subisce alcuna conseguenza dopo la messa in vendita dell’immobile (anche all’asta), poiché cambierà il titolare del bene ma ciò non estingue il diritto di usufrutto.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca