Chiara Nicolai

I figli ed il coniuge non sono obbligati a pagare le bollette lasciate in sospeso dal defunto verso il gestore telefonico TIM, se rinunciano all’eredità.

Infatti, il defunto qualcosa ha lasciato: i debiti, e comunque i chiamati all’eredità (moglie e figli) devono presentare dichiarazione di rinuncia presso il Tribunale competente per territorio (luogo in cui è avvenuto il decesso).

Il coniuge che rinuncia all’eredità avrà comunque diritto alla pensione di reversibilità: quest’ultima, infatti, è acquisita per legge e non per diritto ereditario.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca