Giovanni Napoletano

La procedura da seguire per contestare la fornitura del modem offerto con pratica ingannevole è quella della conciliazione presso il CORECOM (COmitati REgionali per le COmunicazioni), attraverso la nuova piattaforma telematica di gestione delle procedure “ConciliaWeb“, che semplifica la presentazione delle istanze e non richiede la presenza fisica degli utenti nelle sedi di conciliazione.

Per avviare la procedura può seguire le informazioni riportate in questa pagina.

Qualora non volesse seguire la procedura informatizzata, e preferisse recarsi personalmente alla sede di conciliazione del CO.RE.COM più vicina al luogo dove vive e/o lavora, previa domanda di fissazione del tentativo di conciliazione, potrà utilizzare questa pagina per individuare le sedi regionali.

Se il Co.re.com ritiene ammissibile la domanda, entro 10 giorni lavorativi dal ricevimento, comunica alle parti l’avvio della procedura per l’esperimento del tentativo di conciliazione; se, invece, la domanda è inammissibile, entro 10 giorni ne dà comunicazione al richiedente.

Prima dell’avvio della procedura di conciliazione vera e propria le parti, senza l’intervento di un conciliatore del Co.re.com, possono scambiarsi proposte per la composizione transattiva della controversia (negoziazione diretta) tramite la piattaforma. Se l’esito di tale attività di negoziazione è favorevole, la piattaforma rilascia un’attestazione dell’accordo raggiunto che cliente e operatore firmano elettronicamente, con la conseguente archiviazione del procedimento.

Ove la negoziazione diretta non porti a un accordo transattivo, ha avvio la fase di conciliazione.

per i servizi nor richiesti, la conciliazione avviene in forma semplificata, tramite uno scambio non simultaneo di comunicazioni tra le parti e il conciliatore.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca