Marzia Ciunfrini

Il pubblico ministero iscrive immediatamente, nell’apposito registro custodito presso l’ufficio, ogni notizia di reato che gli perviene o che ha acquisito di propria iniziativa nonché, contestualmente o dal momento in cui risulta, il nome della persona alla quale il reato stesso è attribuito.

Tuttavia, se sussistono specifiche esigenze attinenti all’attività di indagine, il pubblico ministero, nel decidere sulla richiesta presentata dalla persona alla quale il reato è attribuito (o dal suo difensore), può disporre, con decreto motivato, il segreto sulle iscrizioni per un periodo non superiore a tre mesi e non rinnovabile.

E’ questo il senso generale del termine NON RISULTANO ISCRIZIONI SUSCETTIBILI DI COMUNICAZIONI alla data di richiesta. In pratica, vuol dire che nel registro delle notizie di reato, alla data della richiesta non vi sono iscrizioni a carico del richiedente oppure se vi sono, risultano oscurate (non sono suscettibili di comunicazione) in virtù del segreto istruttorio imposto dal Pubblico Ministero.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca