Roberto Petrella

Gli uffici consolari italiani all’estero provvedono a certificare la conformità agli originali di traduzioni effettuate dagli interessati o da traduttori.

Bisogna, pertanto, far tradurre il testo della denuncia e l’ufficio consolare italiano più vicino, al luogo in cui lei si trova al momento, provvederà ad autenticare la traduzione come conforme all’originale.

Comunque, se il blocco della carta è stato già effettuato, può rimandare la pratica di rimborso delle operazioni disconosciute una volta rientrato in italia, provvedendo a far autenticare in Italia la traduzione della tempestiva denuncia presentata in terra straniera.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca