Andrea Ricciardi

Per dirimere situazioni conflittuali come quella descritta nel quesito, viene in soccorso l’articolo 776 del codice di procedura civile, secondo il quale le cose mobili e le carte appartenute al defunto possono essere inventariate e consegnate, in custodia, alla persona indicata dalle parti interessate, o, in mancanza, nominata con decreto dal giudice, su istanza di una delle parti, sentite le altre.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.