Tullio Solinas

I calcoli sono formalmente corretti, ma nel caso specifico non ci dovrebbe essere riduzione dell’indennità di disoccupazione: infatti, in caso di prestazione di lavoro occasionale, l’indennità NASpI è interamente cumulabile con i compensi derivanti dallo svolgimento di tale tipologia di lavoro nei limiti di compensi di importo non superiore a 5 mila euro per anno civile (articolo 54 bis, comma 4, decreto-legge 50/2017 e circolare INPS 174/2017).

Si decade dal diritto alla prestazione se si inizia un’attività di lavoro subordinato, di durata superiore a sei mesi, senza comunicare all’INPS il reddito presunto che ne deriva entro il termine di un mese dall’inizio del rapporto di lavoro.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.