Patrizio Oliva

Il ricorso si può dire vinto, comportando la cancellazione della pretesa, solo nel momento in cui la sentenza passa in giudicato, ciò la controparte non presenta appello. L’agenzia delle Entrate Riscossione è solo marginalmente coinvolta in questa vicenda legale (come legittimato passivo) ma l’azione propulsiva in appello e, talvolta, in Corte di cassazione, è condotta dall’ente che ha accertato l’infrazione al Codice della strada.

Dovrebbe informarsi, anche incaricando un nuovo avvocato, circa l’evolversi della vicenda giudiziaria e, qualora, la sentenza favorevole fosse passata in giudicato, chiedere al professionista di presentare istanza di ottemperanza al giudicato.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca