Patrizio Oliva

Se lei ha presentato rinuncia all’eredità, non risponde dei debiti del defunto: anche se gode della pensione di reversibilità di suo marito buonanima.

Infatti, quando vi sono i requisiti per la pensione di reversibilità, non se ne perde il diritto se si rinuncia all’eredità. Il diritto alla pensione di reversibilità – sorto in capo ai superstiti, in presenza ovviamente dei requisiti legislativamente previsti – è dunque un diritto che spetta automaticamente per legge iure proprio e non è in connessione alcuna con la posizione riconosciuta ai medesimi soggetti quali eredi del defunto, con la conseguenza, pertanto, che la reversibilità della pensione spetta anche in presenza di rinuncia all’eredità, ed il godimento della pensione di reversibilità non può essere indice di presunzione di accettazione tacita dell’eredità.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca