Tullio Solinas

In caso di nuova occupazione con contratto di lavoro subordinato o parasubordinato che genera un reddito annuo lordo pari ad almeno 8 mila euro, la NASPI viene ridotta dell’80% dei redditi previsti, rapportato al periodo di tempo intercorrente tra la data di inizio dell’attività e la data di fine dell’indennità.

Supponiamo, per fare un esempio, che suo figlio percepisca dall’Università 1500 euro al mese al netto degli oneri fiscali e dei contributi previdenziali. L’indennità NASPI erogata da marzo a luglio 2019 sarà ridotta di 1.200 euro rispetto a quella erogata nei mesi di gennaio e febbraio.

L’intero importo dell’indennità di disoccupazione decade qualora il soggetto beneficiario non comunica all’INPS, entro un mese dall’inizio della nuova attività, il reddito annuo percepito.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.