Loredana Pavolini

Se l’avvocato le ha notificato l’atto di precetto vuol dire che già conosce il suo datore di lavoro a cui si rivolgerà a breve per ottenere un quinto dello stipendio fino a soddisfazione del credito azionato.

Se il cognome sul precetto è sbagliato, bisognerà vedere se sarà stato corretto nell’atto di pignoramento presso terzi quando sarà notificato al suo datore di lavoro, il quale, nell’evenienza, comunicherà al creditore che non ha alle dipendenze un lavoratore con quel cognome e magari ritarderà di qualche mese il pignoramento.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.