Simone di Saintjust

Prima di poter presentare un ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) le contestazioni che intende eccepire devono essere puntualmente contestate alla finanziaria con comunicazione raccomandata e avviso di ricevimento.

Decorsi 30 giorni dalla data in cui il reclamo risulta essere pervenuto al creditore, in assenza di risposta o in seguito ad una risposta ritenuta non soddisfacente sarà possibile ricorrere all’Arbitro.

Il creditore, prima di procedere in via giudiziale (e sottoporsi all’esborso di anticipazioni di spesa) indaga la posizione reddituale e patrimoniale del debitore per valutare l’efficacia dell’azione di riscossione coattiva che intenderebbe avviare.

Per questo non è possibile dar conto dei tempi di una eventuale azione esecutiva promossa nei confronti del debitore.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.