Roberto Petrella

Il mancato rimborso del prestito non potrà avere conseguenze giudiziali immediate (decreto ingiuntivo) se il creditore non è in grado di esibire l’obbligazione sottoscritta del debitore e se il trasferimento di denaro è avvenuto per contanti.

Tuttavia il creditore potrebbe, se il denaro è stato trasferito con bonifico bancario o postale, accompagnato da causale esplicita, impiantare una causa di cognizione ordinaria per dimostrare, anche attraverso prove testimoniali, la sussistenza dell’obbligazione e che, anche se solo verbalmente, erano state concordate dettagliate condizioni di rimborso a cui il debitore si è dimostrato inadempiente.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.