Tullio Solinas

L’assenza di debiti esattoriali (riconducibili all’omesso o insufficiente pagamento di imposte e/o contributi previdenziali) non è prevista come requisito per accedere alla pensione quota 100.

Peraltro, paradossalmente, fare accedere un debitore al beneficio della pensione quota 100 costituisce un modo come un altro per dare modo alla Pubblica Amministrazione di ottenere il rimborso del dovuto, dal momento che la pensione stessa potrà essere pignorata fino al 20% della parte eccedente il minimo vitale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.