Tullio Solinas

il coniuge divorziato, beneficiario della pensione di reversibilità spettante all’ex coniuge superstite in caso di premorienza del pensionato avente diritto, passando a nuove nozze, perde il diritto alla pensione, tuttavia matura il diritto a percepire un assegno una-tantum pari a due annualità della quota di pensione in pagamento, compresa la tredicesima mensilità, nella misura spettante alla data del nuovo matrimonio.

Si tratta di una sorta di buonuscita prevista dall’articolo 3 del decreto legislativo 39/1945.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca