Carla Benvenuto

La cancellazione del protesto cambiale dal Registro Informatico dei Protesti (RIP) è automatica e viene effettuata dopo cinque anni dalla levata del protesto.

Tuttavia, se il pagamento al creditore si compie prima della scadenza del quinquennio e dopo 12 mesi dalla levata del protesto, l’articolo 17 della legge 108/1996, prevede che il debitore protestato, che abbia adempiuto all’obbligazione per la quale il protesto è stato levato e non abbia subito ulteriore protesto, ha diritto ad ottenere la riabilitazione.

La riabilitazione è accordata con decreto del presidente del Tribunale, territorialmente competente, su istanza dell’interessato corredata dai documenti giustificativi (liberatoria del beneficiario delle cambiali) e, con il decreto, il debitore protestato e riabilitato ha diritto di ottenere la cancellazione definitiva dei dati relativi al protesto anche dal registro informatico dei protesti.

Per effetto della riabilitazione il protesto si considera, a tutti gli effetti, come mai avvenuto.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca