Patrizio Oliva

Come è noto, decorsi inutilmente (senza opposizione) i 40 giorni disponibili al debitore per presentare opposizione al decreto ingiuntivo, il creditore, per avviare l’azione esecutiva di pignoramento ed espropriazione dei beni del debitore, deve notificare un atto di precetto con l’intimazione di adempiere l’obbligo risultante dal decreto ingiuntivo entro un termine non minore di dieci giorni (articolo 480 del codice di procedura civile).

Ebbene, sempre a norma dell’articolo 480 del codice di procedura civile, il precetto deve contenere, a pena di nullità, proprio l’avvertimento che il debitore può, con l’ausilio di un organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento, concludere con i creditori un accordo o proporre agli stessi un piano del consumatore, in base alla legge 3/2012.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca