Giorgio Martini

L’articolo 22 del DPR 797/1955, stabilisce che gli assegni familiari non possono essere sequestrati, pignorati o ceduti se non per causa di alimenti a favore di coloro per i quali gli assegni sono corrisposti.

La busta paga del debitore è dunque pignorabile al netto di oneri fiscali e contributivi nonché degli assegni familiari a cui egli ha diritto; al lordo di eventuali prelievi alla fonte per pignoramenti in corso, per il rimborso di prestiti dietro cessione del quinto o delega.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca