Ludmilla Karadzic

L’importo massimo dell’assegno sociale ammonta attualmente a 453 euro: il minimo vitale è pari all’importo massimo dell’assegno sociale aumentato della metà, e, dunque, si aggira intorno ai 680 euro.

La parte pignorabile della pensione è quella che eccede il minimo vitale impignorabile, cioè 1500 – 680 = 820, il cui 20% (il quinto) risulta uguale a 164 euro.

La somma della rata mensile della cessione del quinto e del pignoramento non supera la metà dello stipendio e quindi il prelievo pignorabile non subisce ulteriori riduzioni e resta fissato in 164 euro.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca