Annapaola Ferri

E’ evidente che la responsabilità per i contributi non versati è a carico dell’amministratore in carica negli anni in cui i contributi dovevano essere versati. Quindi, inutile inviare comunicazioni all’INPS per notificare che lei dal 2010 non ricopre più la carica: l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale conoscerà senz’altro lo stato delle cose, avendo consultato il registro delle imprese.

Quelle che lei chiama diffide, e che dovrebbero essere avvisi di addebito immediatamente esecutivi, interrompono i termini di prescrizione o decadenza: le notifiche di cui ha preso visione sul sito INPS saranno state sicuramente inviate con raccomandata AR e perfezionate per compiuta giacenza presso l’ufficio postale, in occasione di una sua temporanea assenza del luogo di residenza o domicilio. Pertanto, dubito fortemente, che sia intervenuta decadenza o prescrizione della pretesa.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca