Ornella De Bellis

La segnalazione in una centrale rischi privata (come la CRIF – Centrale Rischi degli Intermediari Finanziari) per il ritardato pagamento di due o più rate di un finanziamento, permane per due anni decorrenti dalla data di regolarizzazione del pagamento.

Il creditore segnalante deve preavvertire il debitore inadempiente con raccomandata AR per dargli modo di rientrare dall’inadempimento ed evitare la segnalazione: ciò vale, ad esempio, per gli sconfinamenti di fido.

Ma non può esserci rimedio alcuno quando il debitore abbia già maturato il ritardo nel versamento di due rate (costituisce ritardato pagamento quello effettuato tra il trentesimo e il centottantesimo giorno dalla scadenza della rata). E la normativa vigente non prevede un servizio obbligatorio di memo o di alert che il creditore deve erogare a favore del debitore in prossimità della scadenza di una rata di rimborso del finanziamento.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.