Carla Benvenuto

Se dopo la sospensione del piano di rientro concordato con il legale del creditore non è pervenuta alcuna comunicazione formale di messa in mora o di cessione del credito, la cosa più normale da fare, per evitare eventuali futuri strascichi giudiziali, è riprendere i pagamenti con le modalità già pattuite.

Avvisare il creditore e/o il suo legale dell’avvenuta ripresa dei pagamenti sarà, inoltre, cosa buona e giusta oltre che sicuramente gradita dalla controparte.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca