Ludmilla Karadzic

Quando il creditore vuole coprire il rischio di un eventuale inadempimento da parte del richiedente il finanziamento, ne condiziona la concessione al rilascio di garanzia fideiussoria di un terzo che abbia capacità patrimoniale e reddituale tali da poter essere escusso qualora il debitore principale, magari senza reddito o con contratto di lavoro a tempo indeterminato e privo di cespiti aggredibili, non potesse più rimborsare il prestito.

Il fideiussore, quando si tratta di una banca o di una assicurazione, si assume il rischio di rimborsare, a prima richiesta, il capitale residuo al creditore qualora il debitore principale decidesse, per i motivi più svariati, di interrompere il pagamento delle rate. Questo rischio ha un costo, che nella fattispecie, ammonta a 327 euro.

Talvolta è lo stesso creditore a stipulare la polizza fideiussoria in nome e per conto del debitore. Naturalmente, il fideiussore escusso potrà esercitare il diritto di rivalsa sul debitore inadempiente.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca