Giuseppe Pennuto

Qualora venisse coinvolto in un sinistro con il motorino il passeggero trasportato dietro deve essere risarcito anche se la colpa dell’incidente è ascrivibile al conducente dello scooter, ma solo in determinati casi.

Infatti, secondo la legge nell’ipotesi in cui il trasportato (passeggero) riporti danni in caso di incidente stradale, il risarcimento va richiesto alla Compagnia assicuratrice che assicura il veicolo, anche se la responsabilità dell’incidente dipende al conducente del motorino.

Il passeggero, però, deve provare il danno subito nell’incidente con il motorino.

La dimostrazione del danno deve avvenire in tre punti basilari:

  • la dimostrazione di essersi trovato a bordo del motorino nel momento dell’incidente;
  • l’esistenza dell’incidente stradale;
  • che i danni di cui si chiede risarcimento siano realmente causati dall’incidente con il motorino.

Il trasportato o passeggero che non riesce a dimostrare questi tre punti, non ha diritto al risarcimento.

Il principio sopra esposto è stato anche chiarito da una recente sentenza della Corte di Cassazione, ovvero la 20654/16.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca