Giorgio Martini

La Decadenza dal Beneficio del Termine (DBT) è proprio una formale richiesta di pagamento in unica soluzione notificata dal creditore al debitore che, per ritardi nel pagamento delle rate, perde, per legge, ogni possibilità di dilazione.

Contattando il creditore originario potrà conoscere la società di recupero crediti cessionaria a cui rivolgersi per tentare di raggiungere un accordo a saldo stralcio ed ottenere la liberatoria da presentare alla banca.

La somma da lei indicata (800 euro a fronte di un debito originario di 2.500 euro) mi sembra congrua: per il creditore cessionario si tratterà, come si suole dire, di ‘grasso che cola’.

Attenzione però: per esperienza vissuta, temo che la banca, nonostante l’esibizione della liberatoria, poi non le concederà comunque il prestito e lei si sentirà ‘cornuto e mazziato’.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca